Area riservata


Link

 

Numerosi spunti e proposte per il futuro del “Carbon neutrality”

Numerosi spunti e proposte per il futuro del “Carbon neutrality”

Un’anteprima di Bright 2018 ricca di idee, proposte e prospettive quella che si è tenuta ieri in Fondazione Mps con la tavola rotonda dedicata alla neutralità del carbonio alla presenza di numerosi esponenti del mondo della ricerca, delle istituzioni, delle imprese e della società civile.

L’incontro è stato l’occasione anche per fare il punto sullo stato dell’arte dell’Alleanza territoriale Carbon Neutrality Siena, costituita lo scorso anno, e sull’esperienza maturata. Siena, infatti, vanta una lunga tradizione di cultura ambientale del territorio che ha consentito alle istituzioni locali, fra cui la nostra Fondazione in qualità di ente promotore e sostenitore, di adoperarsi per lo sviluppo del progetto Siena Carbon Free fin dai primi anni duemila con l’obiettivo di raggiungere il risultato di un Bilancio territoriale con emissioni zero.

Il tema portante del convegno, che ha caratterizzato tutti gli interventi, è stata la necessità di adottare un approccio volto alla sostenibilità, intesa sia come sostenibilità ambientale, ma anche economica, e sociale con attenzione all’efficientamento energetico, economia circolare, consumo consapevole ed attenzione agli sprechi in termini di risorse naturali.
Dall’incontro è emerso che l’esperienza senese rappresenta un primato da replicare su scala nazionale, dove si osserva un significativo rallentamento nello sviluppo di fonti energetiche alternative rispetto a qualche anno fa.

“Siamo pronti a rilanciare l’alleanza territoriale favorendo l’ingresso di nuovi soggetti del mondo produttivo, istituzionale e del Terzo Settore e sostenendola anche con le nostre risorse – ha affermato in apertura dei lavori Carlo Rossi, presidente della Fondazione Mps – Ricerca, ambiente, sviluppo locale sostenibile sono obiettivi da sempre presenti nella nostra mission e nelle nostre attività progettuali. La Fondazione continuerà a promuovere iniziative di rete e sinergie per un benessere comunitario di lungo periodo nel pieno rispetto del territorio e dell’ambiente circostante”.