Assegnati i contributi per gli studi di fattibilità per il welfare

Assegnati i contributi per gli studi di fattibilità per il welfare

Sono 3 i progetti che la Deputazione Amministratrice ha deciso di finanziare, durante l’ultima seduta, a fronte del bando 2016 Call for proposals “Le Istituzioni e il nuovo welfare” per la redazione di studi di fattibilità o piani operativi.

La Commissione Consultiva di Valutazione incaricata di esaminare, valutare, confrontare e comparare le 7 richieste pervenute a fronte del bando 2016, ha sottoposto, quindi, alla Deputazione Amministratrice gli interventi da finanziarie e il relativo ammontare assegnando complessivamente l’importo di 18.400 euro.

Il bando prevedeva un doppio momento valutativo attraverso la presentazione di una proposta preliminare e di una definitiva, oltre ad imporre ai partecipanti la necessità di formare un partenariato di almeno tre soggetti e l’individuazione di un soggetto specializzato incaricato di effettuare lo studio; l’ambito territoriale degli interventi era stabilito nella provincia di Siena, con un onere del cofinanziamento obbligatorio del 30% del budget di spesa.

Alla chiusura della prima fase di valutazione delle proposte preliminari ed a fronte delle 7 domande presentate, la Commissione Consultiva di Valutazione – con il supporto della struttura tecnica – ha invitato 6 degli enti capofila a presentare le proposte definitive per la seconda fase istruttoria entro i termini fissati dal bando (6 luglio 2016), ma solo 4 hanno presentato la proposta definitiva.
La Commissione ha, così, effettuato – in coerenza con i principi fissati nel Regolamento per l’Attività Istituzionale – un’analisi comparativa delle domande ed una valutazione sui singoli progetti in relazione ai criteri di valutazione presenti nel bando.

Elenco contributi