Nuovo statuto, soddisfazione del presidente Mancini e del provveditore Pieri

Nuovo statuto, soddisfazione del presidente Mancini e del provveditore Pieri

“A conclusione del lungo e delicato iter che ha portato a sostanziali modifiche dello statuto della Fondazione Monte dei Paschi di Siena desideriamo esprimere la nostra grande soddisfazione per l’importante e non scontato risultato raggiunto, dal quale esce una Fondazione rinnovata ed ancora più autonoma”. Questo il commento del presidente della Fondazione Gabriello Mancini e del direttore generale (provveditore) Claudio Pieri sull’entrata in vigore del nuovo statuto dopo il via libera da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
“Con il nuovo testo – proseguono – sono state soddisfatte due esigenze: consolidare il legame con il territorio storico di riferimento e al tempo stesso aprirsi ad altre importanti realtà esterne. Anche il rapporto con le istituzioni locali è stato declinato nella maniera più giusta e opportuna, rinsaldando il legame istituzionale e salvaguardandolo da interferenze di qualsiasi tipo, senza indulgere però nella facile e strumentale moda dell’antipolitica”.
“Un grazie sincero – concludono Mancini e Pieri – va pertanto alla Deputazione Generale per il lavoro svolto e la decisione presa, nonché alla struttura della Fondazione per il costante e prezioso supporto”.