Area riservata


Link

 

“Mobilità solidale e servizi di prossimità” e “SIENAindivenire”: aperti i nuovi bandi della Fondazione Mps

“Mobilità solidale e servizi di prossimità” e “SIENAindivenire”: aperti i nuovi bandi della Fondazione Mps

€350.000 complessivi a sostegno del bisogno di mobilità della popolazione e della valorizzazione del patrimonio identitario culturale, artistico e paesaggistico per le future generazioni

La Fondazione Mps pubblica il nuovo bando “Mobilità solidale e servizi di prossimità” e la nuova edizione del bando “SIENAindivenire”, da oggi on line, per un importo complessivo di €350.000.

Teso alla realizzazione di progetti a favore del bisogno di mobilità delle fasce più fragili della popolazione, il nuovo bando “Mobilità solidale e servizi di prossimità” si pone come obiettivi quelli di efficientare il sistema esistente di trasporto sociale, attraverso soluzioni di rete, innovazioni di processo, oltre a sperimentare servizi innovativi sia di mobilità solidale, nell’ambito del welfare leggero o di prossimità, che complementari ai trasporti, con soluzioni in grado di rispondere o prevenire il bisogno di mobilità delle persone in condizioni di fragilità.
Rivolto alle Organizzazioni di Volontariato, il bando mira a focalizzare e concentrare l’intervento della Fondazione in un numero limitato di macro-progetti di area, sulle zone di competenza delle tre Società della Salute della provincia di Siena, quali Zona Senese, Alta Valdelsa e Amiata-Val d’Orcia/Valdichiana Senese.
Dopo il riscontro positivo dell’edizione precedente, anche per l’edizione 2018, il bando “SIENAindivenire”, che si inserisce nella programmazione dell’ Anno Europeo del Patrimonio Culturale coniuga arte, cultura con educazione, istruzione e formazione, capitalizzando idee e progettualità territoriali. L’intento è di potenziare l’educazione dei giovani al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico, alla memoria identitaria e alla condivisione e partecipazione attiva a progettualità, quanto più possibile utili a favorire il dialogo intergenerazionale, interculturale, intersettoriale e internazionale.

“La Fondazione conduce, ormai solidamente e continuativamente, la propria operatività con riscontro positivo delle iniziative poste in essere da parte dei fruitori del territorio” – dichiara il Direttore Generale Davide Usai. “I bandi – prosegue Usai – non solo vengono riconfermati, ma anche potenziati come capacità finanziaria. Lo strumento dei bandi rappresenta, senza ombra di dubbio, la modalità operativa più idonea per rispondere alle istanze dei soggetti portatori di interesse, nonché per misurare comparativamente gli impatti e le ricadute che le risorse messe a disposizione dalla Fondazione hanno a livello territoriale”.

Sono, quindi, €200.000 le risorse assegnate per “SIENAindivenire”, mentre €150.000 per “Mobilità solidale e servizi di prossimità”. Per entrambi i bandi, il valore di ogni singolo progetto, che dovrà pervenire esclusivamente in formato elettronico, non potrà essere superiore a €40.000 e dovrà prevedere necessariamente un cofinanziamento.
Dettagli per le condizioni di accesso, criteri di selezione e valutazione sono consultabili accedendo all’area riservata nella sezione dedicata “Bandi e call” sul sito.

Il termine per la presentazione dei progetti dei bandi è il 17 settembre 2018 entro le ore 15.30 per “Sienaindivenire” e 1 ottobre 2018, sempre entro le 15.30, per “Mobilità solidale e servizi di prossimità”.