Area riservata


Link

 

Grande apprezzamento per l’omaggio a Mario Luzi

Grande apprezzamento per l’omaggio a Mario Luzi

“Un viaggio lungo cent’anni” a Palazzo Sansedoni e nella corte di Palazzo del Capitano

Sono stati numerosi, circa un migliaio, i visitatori che hanno potuto apprezzare la video rassegna dedicata al centenario della nascita del poeta fiorentino Mario Luzi, allestita presso la sede della Fondazione Mps e l’esposizione nella corte esterna di Palazzo del Capitano durante i giorni del Palio, curata e realizzata dalla Fondazione Mps e dalla sua società strumentale Vernice Progetti Culturali

La video rassegna, ad ingresso libero, era stata allestita lungo la scala monumentale di Palazzo Sansedoni dove, grazie ad un “percorso sonoro”, è stato possibile ascoltare alcuni versi recitati anche dall’autore, mentre nell’anti Cappella è stato proiettato il video “In Toscana. Un viaggio in versi con Mario Luzi”, realizzato dallo studio Videodocumentazioni di Siena con il nuovo standard 4K (Super HD), utilizzato dalle grandi produzioni per il cinema digitale.
L’allestimento della rassegna è stato arricchito anche dalle opere degli artisti senesi quali Francesco Del Casino con le sue tele e sculture in ceramica e Fabio Mazzieri con il Libro di artista, legate al percorso letterario e umano del poeta Luzi.

La corte esterna di Palazzo del Capitano ha ospitato un’esposizione di ceramiche di produzione della Cooperativa sociale Riuscita Sociale, realizzate dagli allievi e dai maestri della cooperativa sempre ispirate al tema delle poesie e del “viaggio” di Luzi, dal titolo “In viaggio con il Laboratorio di arte ir-regolare”. L’attività della cooperativa, che impegna persone diversamente abili, trae ispirazione dalla bottega artigiana, laboratorio in cui si impara un mestiere e dove si presta attenzione anche alle relazioni affettive.

La rassegna è stata un’occasione per condividere con la città, i senesi e i turisti, un pezzo della storia culturale e letteraria di Siena ed ha trovato tanti appassionati ed estimatori dell’indimenticato poeta Mario Luzi. Molto apprezzate entrambe le location, come noto aperte al pubblico solo in occasioni speciali.