Area riservata


Link

 

Fondazione Mps e Vernice Progetti Culturali: ottimi risultati per l’alternanza scuola-lavoro a favore dei diversamente abili

Fondazione Mps e Vernice Progetti Culturali: ottimi risultati per l’alternanza scuola-lavoro a favore dei diversamente abili

“Una nuova esperienza artistica che affascina, incuriosisce, porta divertimento e felicità”. E’ questa la percezione ricevuta da alcuni allievi diversamente abili che hanno partecipato al progetto di alternanza scuola-lavoro sviluppato da Vernice Progetti Culturali in collaborazione con il Liceo Artistico “Duccio di Buoninsegna” di Siena, nell’ambito della più ampia iniziativa tesa a far conoscere alla comunità studentesca il patrimonio artistico della Fondazione Mps.


Il tirocinio, già sperimentato con successo l’anno scorso, che ha visto lo svolgimento del progetto di otto ore presso la sede della Fondazione e altrettante in aula, ha coinvolto 5 studenti delle classi di terza, quarta e quinta.
Lo stimolo ad uscire dall’ambiente scolastico per favorire l’inserimento in nuovi contesti ha agevolato l’apprendimento degli studenti sulle testimonianze artistiche conservate a Palazzo Sansedoni. I ragazzi sono stati invitati a documentare con schizzi e fotografie, i particolari pittorici, scultorei ed architettonici più attrattivi per loro durante la visita guidata a cura di Vernice Progetti Culturali.
Una combinazione efficace, quella di formazione didattica ed esperienza pratica, che ha generato l’opportunità di scoprire e incrementare l’abilità dei ragazzi, che, non solo a livello visivo, ma anche tattile, hanno vissuto nuove sensazioni ed emozioni.


Questo tipo di educazione e formazione, orientate a offrire ai giovani competenze spendibili nel mercato del lavoro e a favorire l’orientamento, con la declinazione specifica nei confronti dei ragazzi con disabilità per agevolare la promozione dell’integrazione e dell’autonomia personale, sono temi a cui la Fondazione riserva particolare attenzione. Una testimonianza al riguardo è data da alcuni degli undici progetti di alternanza scuola-lavoro selezionati attraverso il bando VOLver, promosso, oltre che dalla Fondazione, anche da CeSVoT e Ufficio Scolastico Regionale Toscana – Ambito Territoriale di Siena, che ha visto il coinvolgimento di oltre 120 studenti.

Programma avviato già dallo scorso anno, VOLver è orientato al sostegno di organizzazioni del Terzo Settore nelle scuole, dove volontariato, solidarietà sociale e giovani generazioni trovano un punto di incontro in vari ambiti. Nel 2017 i progetti accolti sul bando spaziano dai diritti degli anziani, all’integrazione culturale, alle contaminazioni artistiche, tutela ambientale, attività motoria e alla disabilità, per l’appunto. Si parla di riabilitazione ad esempio, come per l’Associazione sportiva Le Bollicine, che ha coinvolto un’intera classe nelle attività di riabilitazione equestre e ludico-motorie presso il Centro equestre Tosca; oppure di attività di teatro sociale della Cooperativa sociale la Valle del Sole, che si muove all’interno di contesti anche di disabilità cognitiva. Il coinvolgimento di ragazzi con disabilità psichica, disturbi comportamentali, ciechi e ipovedenti è stato attuato, inoltre, nel progetto della Cooperativa sociale AranciaBlù, che ha combinato cura del bene comune, nello specifico la rivitalizzazione e cura di uno spazio verde cittadino, con la fruibilità allargata a vantaggio di categorie fragili; un progetto di stimolo per portatori di handicap visivo è anche quello dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti che alimenta l’apprendimento di conoscenze tecniche con il supporto alla creazione di sofware specifici, manufatti in stampa 3D, aggiornamento sito web e gestione social network.


Dato il forte interesse dimostrato da parte degli operatori del Terzo settore e la significativa qualità dei progetti presentati, la nuova edizione del bando VOLver verrà pubblicata nel mese di settembre.