Area riservata


Link

 

SIENAindivenire2019: i progetti selezionati

SIENAindivenire2019: i progetti selezionati

Al termine delle procedure di selezione e valutazione, la Deputazione Amministratrice ha deliberato i contributi per la realizzazione di 12 progetti a valere sul bando “SIENAindivenire” (edizione 2019) per un importo totale di 200.000 euro. L’obiettivo prioritario perseguito dal bando è la promozione e il sostegno di proposte sperimentali in grado di rispondere alla valorizzazione di “luoghi identitari” della provincia di Siena e alla loro “comprensione e conoscenza”, declinate prioritariamente a favore delle giovani generazioni. I progetti dovevano quindi prevedere, accanto ad attività di recupero del valore dei luoghi, anche opportune attività di animazione tese alla promozione degli stessi.

Delle 27 domande complessivamente pervenute e articolate negli ambiti previsti dal bando, con particolare riferimento alla programmazione di attività e al mondo studentesco/universitario, 3 sono state dichiarate inammissibili per la mancanza dei requisiti formali e sostanziali richiesti, 24 sono state ammesse alla fase istruttoria di cui 12 finanziate.

I progetti selezionati presentano un’equilibrata articolazione territoriale all’interno della provincia di Siena e dimostrano una buona capacità sia di “fare rete” con gli altri soggetti partner che progettuale, oltre a premiare le innovative opportunità di fruizione dei beni identitari del territorio.

La quasi totalità dei progetti presentati e finanziati afferisce alla programmazione di attività culturali per le future generazioni. L’Associazione Arci Comitato Provinciale Senese con il progetto “O-live: Una strada per restare” (25.000 euro) coinvolgerà i giovani per creare occasioni di confronto tra produttori e fruitori culturali, che portino ad uno scambio dialettico, il più possibile ricco e partecipativo nel territorio del Comune di Trequanda, finalizzato alla valorizzazione dello sviluppo sostenibile attraverso anche un nuovo itinerario turistico. L’iniziativa risponde anche al bisogno del territorio di prevenire lo spopolamento delle giovani generazioni che in alcune realtà faticano a trovare prospettive di occupazione. L’Associazione Art Photo Travel beneficerà di un contributo di 5.000 euro finalizzato all’ospitalità e all’accoglienza di alcuni ospiti, provenienti dall’Argentina, protagonisti di un fotoreportage nell’ambito del più articolato progetto “SmartFrames, fabbrica di storie” per sensibilizzare i giovani su tematiche sociali per mezzo del fotogiornalismo. Attraverso la digitalizzazione delle pergamene di San Salvatore e di Sant’Antimo, conservate attualmente presso l’Archivio di Stato, l’Associazione Compagnia San Marco Papa di Abbadia San Salvatore svilupperà un itinerario virtuale tra tradizione e innovazione, realizzando una piattaforma web (“Documenti di identità”, 8.000 euro) dedicata ai più giovani e rafforzando, così, i legami storici e territoriali tra Siena, Abbadia e Montalcino. L’Associazione Emilio Sereni, istituto culturale di ricerche interdisciplinari di Radda in Chianti, promuoverà un’iniziativa culturale per valorizzare la comunità e il territorio del Chianti in una prospettiva interculturale e di museo diffuso (MudChianti) per un turismo sostenibile con protagonisti i giovani del territorio (“CulturaChiantiCommunity”; 17.000 euro).

“Eterno presente. Musica e arti visive fra Pinacoteca e Villa Brandi” è il progetto finanziato in occasione della riapertura della Pinacoteca Nazionale (34.000 euro). Sarà sviluppata un’azione di valorizzazione della figura di Cesare Brandi all’interno degli spazi della Pinacoteca e in quelli di Villa Brandi con un ricco programma di interventi artistici che ruotano intorno alla tinaia della villa e alla foresteria.

Si baserà sul dialogo multigenerazionale attraverso differenti discipline e linguaggi artistici, la rassegna di incontri legati alla conoscenza della natura e del paesaggio promossa dalla Compagnia dell’Orto del Merlo di Cetona (“Id -Entitas.Generazioni dialogano su identità e territorio attraverso l’arte, 9.000 euro).

Il Comune di Colle di Val d’Elsa valorizzerà alcune opere di architettura e arte contemporanea presenti nel suo territorio di Colle, scelte come luoghi identitari e capaci di creare interconnessioni tra persone, forme d’arte, culture e territori, nonché di stimolare la partecipazione dei giovani al patrimonio culturale attivando processi di innovazione sociale e di crescita economica sostenibile. Fulcro del progetto è M-ArS – Spazio Michelucci per le Arti, individuato come il centro della rete di luoghi del contemporaneo in Valdelsa, progettato da Michelucci e inaugurato nel 1983. Il progetto finanziato si riferisce all’acquisto di attrezzature, servizi editoria e attività di engagement (30.000 euro).

Con un contributo di 6.000 euro il Comune di San Gimignano restaurerà alcuni reperti archeologici rinvenuti in località Torraccia di Chiusi, lungo la via Francigena, dove è venuto alla luce un contesto archeologico significativo per gli aspetti sacrali legati alla ritualità di confine degli antichi centri etruschi e romani del territorio. Il restauro sarà propedeutico ad un successivo programma formativo e culturale che si tradurrà in una mostra.

Il Comune di Sinalunga ha individuato come bene identitario rappresentativo ed aggregante per la propria comunità il teatro comunale “Ciro Pinsuti” intorno al quale nel tempo si è andata strutturando un’identità collettiva non solo come luogo di spettacolo, ma anche come fulcro della vita sociale del territorio. Il contributo mira a rinsaldare il legame nei confronti delle fasce giovanili della popolazione con il coinvolgimento delle scuole (6.000 euro).

Sono tre, invece, le proposte dedicate al mondo studentesco e universitario fra queste l’Associazione Promozione Sociale Propositivo di Siena che potrà contare su un finanziamento di 30.000 euro per effettuare lavori di manutenzione e restauro delle logge con ripristino impianti esterni e fontane per la valorizzazione degli spazi pubblici della Fortezza Medicea, uno dei luoghi identitari per eccellenza della nostra città. Sarà incentrato sulla conoscenza delle opere di Federigo Tozzi e sui luoghi “tozziani” di Siena dei primi del Novecento, il progetto finanziato al Dipartimento di Filologia e Critica delle letterature antiche e moderne dell’Università degli Studi di Siena (12.000 euro) con la realizzazione di una mappa digitale.  L’Università per Stranieri di Siena potrà contare su risorse per 18.000 euro per realizzare l’edizione 2020 dell’iniziativa “Visioni”: un itinerario in bilico fra passato, presente e futuro basato sul contributo che l’idioma della lingua italiana e dei suoi dialetti hanno apportato alla storia, alla cultura e all’identità del nostro territorio e del paese.

 

Elenco contributi SIENAindivenire 2019