Area riservata


Link

 

Green Girl, una supereroina a fumetti per il progetto sCOOL FOOD

Green Girl, una supereroina a fumetti per il progetto sCOOL FOOD

Avventure straordinarie di personaggi ordinari

Una supereroina sotto l’albero per gli studenti delle scuole delle province di Siena, Arezzo e Grosseto che partecipano al progetto di cittadinanza globale sCOOL FOOD promosso da Fondazione Mps. E’ Green Girl, la protagonista del fumetto nato dalla collaborazione fra Fondazione Mps e il salone del Fumetto di Napoli COMICON, che ha coinvolto nel progetto l’estro creativo di Mammaiuto Lab. La pubblicazione, edita da COMICON Edizioni, è stata distribuita ai ragazzi in occasione delle festività natalizie.
Attraverso lo strumento del fumetto gli studenti saranno coinvolti nelle intrepide e simpatiche avventure di Green Girl e dei suoi amici e stimolati a compiere piccoli e grandi gesti ordinari, ma straordinari per un futuro sostenibile del pianeta. Sarà possibile coinvolgere famiglia e amici nei semplici e accattivanti esercizi per incoraggiare uno stile di vita corretto.
sCOOL FOOD è un vero e proprio percorso educativo ideato e promosso da Fondazione Mps che si rivolge ai più giovani per sviluppare competenze di cittadinanza globale, educazione ad un’alimentazione sana, al benessere e ad un corretto stile di vita. L’iniziativa, giunta al terzo anno di attività, adotta una progettazione didattica per competenze coadiuvando scuola e docenti nell’approfondimento dei temi specifici.

La collaborazione tra soggetti così diversi, per un progetto didattico significativo, segnala anche la crescente importanza del linguaggio del fumetto anche in campi divulgativi e promozionali, grazie all’immediatezza del segno e la visualizzazione dei contenuti. La capacità dei creatori di Mammaiuto, giovane collettivo italiano da tempo sulla breccia delle nuove proposte della Nona Arte italiana, di saper interpretare e sintetizzare pagine e pagine di argomenti densi e complessi, è stata fondamentale per renderli immediatamente fruibili dal pubblico di riferimento, che, ricordiamo, si era da subito individuato nei bambini delle scuole primarie, in un numero anche rilevante di oltre 4000 studenti.

La difficoltà di dover parlare e disegnare in maniera semplice, ma anche stimolante, è stata l’asticella più intrigante che i creatori (Lorenzo Palloni, Samuel Daveti, Alessio Ravazzani, tra gli altri) hanno dovuto superare in maniera, brillante e avvincente per i giovanissimi lettori, ma anche per i loro genitori, altro target di riferimento importante per tutto il progetto sCOOL FOOD. Protagonisti chiari e positivi, brevi storie immediatamente comprensibili, temi densi trattati in modo veloce e sintetico; il tutto con un segno giovane colorato, arricchito da alcuni giochi esplicativi, spesso pensati per l’interazione tra bambino e familiare, in un albetto di 48 pagine agile e spillato e con carta riciclata al 100%. COMICON, il Salone primaverile della città partenopea si pone spesso come collettore di utilizzi differenti del medium Fumetto, testimoniato ormai anche da diverse collaborazioni con la Fondazione Monte Paschi Siena.