C’è tempo fino al 27 agosto per il bando “Mobilità solidale”

C’è tempo fino al 27 agosto per il bando “Mobilità solidale”

Sarà possibile inviare le proposte progettuali a valere sul bando “Mobilità solidale e servizi di prossimità” fino al 27 agosto 2019 (entro le ore 15.30).

Il bando, giunto alla sua seconda edizione, ha come obiettivi principali quelli di contribuire all’efficienza del sistema esistente di trasporto sociale, attraverso soluzioni di rete, innovazioni di processo, oltre alla sperimentazione di servizi innovativi sia di mobilità solidale, nell’ambito del welfare leggero o di prossimità, sia complementari ai trasporti, con soluzioni in grado di rispondere o prevenire il bisogno di mobilità delle persone in condizioni di fragilità.

Rivolto alle Organizzazioni di Volontariato, il bando mira a focalizzare e concentrare l’intervento della Fondazione in un numero limitato di macro-progetti di area, sulle zone di competenza delle tre Società della Salute della provincia di Siena, quali Zona Senese, Alta Valdelsa e Amiata-Val d’Orcia/Valdichiana Senese.

Con priorità, in una prospettiva di sostenibilità economica e gestionale, saranno valutate le proposte che, sulla base di una valutazione e di una rilettura critica dei primi mesi di operatività, si porranno in rapporto di continuità con gli interventi avviati con la prima edizione del bando.

La criticità della mobilità sul territorio, in particolare per le fasce più fragili del territorio è uno dei temi emersi, tra l’altro, anche nello studio di programmazione territoriale Siena2030, promosso dalla Fondazione, che trovano declinazione negli obiettivi specifici  del bando in ambito welfare.

Il valore di ogni singolo contributo presentato, che dovrà pervenire esclusivamente in formato elettronico, non potrà essere superiore a 40.000 euro e dovrà prevedere necessariamente un cofinanziamento.

Dettagli per le condizioni di accesso, criteri di selezione e valutazione sono consultabili accedendo all’area riservata nella sezione dedicata “Bandi e call” all’indirizzo www.fondazionemps.it.