Area riservata


Link

 

14 richieste per il “Call for proposals” per la cultura

14 richieste per il “Call for proposals” per la cultura

Hanno toccato quota 14 le domande per la presentazione di studi di fattibilità e/o redazione di piani operativi di idee progettuali nel settore della cultura, formazione e arte giunte alla Fondazione Monte dei Paschi di Siena a valere sul bando Call for proposals per la cultura scaduto il 18 dicembre scorso.
Fra gli obiettivi prioritari del bando, il sostegno per studi di progettualità multisettoriali di avanguardia sul territorio di riferimento della Fondazione e le azioni volte a favorire l’emergere di idee ed interventi “di sperimentazione, diffusione e capitalizzazione di esperienze di innovazione sociale e tecnologica che risultino essenziali in una prospettiva strategica di medio e lungo periodo e coerente agli ambiti di intervento” come anche previsto nei documenti di programmazione strategica.

Le risorse finanziarie messe a disposizione dalla Fondazione per il presente bando, con ambito di riferimento della sola provincia di Siena – sono pari a 25.000 euro.

«Siamo molto soddisfatti della numerosità dei progetti pervenuti alla Fondazione dato l’importo così limitato del bando destinato alla cultura – ha dichiarato Marcello Clarich, presidente della Fondazione Mps – La comunità ha ben interpretato l’invito rivolto dalla Fondazione durante gli incontri tematici avvenuti nei mesi scorsi. Le richieste pervenute, infatti, sono frutto di partnership fra più soggetti che operano nel nostro territorio, come previsto anche dai requisiti del bando, e perseguono l’obiettivo di realizzare interventi integrati e ben strutturati».

Le proposte preliminari, pervenute in gran parte da enti, istituzioni, associazioni e dipartimenti dell’Università degli Studi di Siena aventi ad oggetto attività con ricadute durevoli sul territorio, sono già state inviate alla commissione per una prima valutazione.
Entro il 15 gennaio 2016 gli enti che hanno presentato le domande ritenute meritevoli di attenzione, verranno invitati a completare il percorso di presentazione (proposta definitiva) che dovranno sottoporre alla Fondazione entro il 15 febbraio 2016.
La seconda fase di valutazione da parte della commissione verrà completata presumibilmente entro la fine del mese di febbraio, con la relativa comunicazione agli enti del punteggio ottenuto e dell’eventuale sostegno finanziario.